Nuovamente la circoscrizione 2 non prende posizione sulla metro 2

La maggioranza del consiglio della circoscrizione 2 ha votato contro alla nostra mozione che impegnava la presidente e la giunta ad avere un ruolo nella storia della nuova metropolitana.

Pur non avendo il numero legale, mantenuto dalla minoranza, ha rigettato il nostro documento continuando la serie del “mutismo istituzionale”, ci sono altre circoscrizioni, ci sono anche piccoli comuni dell’hinterland che hanno votato documenti in cui si impegnava il proprio presidente o sindaco a fare la propria parte per cercare di far arrivare la metro sul proprio territorio.

In questo periodo 22 sindaci della periferia nord-est di Torino stanno chiedendo di utilizzare i fondi faticosamente ottenuti dalla sindaca Appendino per progettare il collegamento con i loro comuni invece che collegare porta nuova con il politecnico.

Nella mozione chiedevamo alla presidente di rappresentare noi consiglieri e i 140.000 cittadini della circoscrizione 2 presso la sindaca e l’assessora, in modo che i fondi rimanessero sulla tratta prefissata verso sud; chiedevamo inoltre alla presidente di provare, visto che la ministra é del suo stesso colore politico, di far presente della situazione e chiedere altri fondi.

Gli interventi dei consiglieri del PD sono stati incentrati solo su fantasiose dietrologie politiche e chiaramente sul modo piú semplice di non prendersi responsabilitá.

Si lamentano quando le circoscrizioni sono in secondo piano ma non fanno mai nulla per prendere iniziative, salvo poi criticare le scelte del comune.

Il solito pessimo modo di rappresentare i cittadini

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *